Buone idee e buone prassi

Buone idee e buone prassi

Buone idee e buone prassi (7)

Buone idee e buone prassi Nella letteratura, il concetto di buona pratica si utilizza per descrivere i risultati, i punti di forza e di debolezza, ed i processi di un qualsivoglia progetto o iniziativa in relazione alle sue linee operative, all'efficacia del suo svolgimento ed alle sue modalità di realizzazione.
In questo senso, una pratica – un'idea progettuale, un approccio metodologico, una soluzione operativa – si connota come buona per l'efficacia dei risultati che ha consentito di raggiungere, per le sue intrinseche caratteristiche di qualità e innovatività, e per il contributo offerto alla soddisfazione del bisogno o alla soluzione dell'eventuale problema che l'ha fatta intraprendere.
Le buone pratiche sono utili da condividere e divulgare nella misura in cui tali esperienze siano in grado di alimentarne di nuove in contesti diversi da quello originario, o rappresentino un riferimento efficace per trarre spunti, informazioni e soluzioni utili ad innestare sviluppi innovativi o implementazioni alle proprie iniziative, ovvero essere adattate – con le dovute accortezze - al proprio contesto locale ed alle proprie esigenze interne.
Dati relativi alle buone prassi
Normativa di riferimento:
Il Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82, "Codice di amministrazione digitale ", aggiornato dal Decreto Legislativo 30 dicembre 2010, n. 235
In questa pagine verranno inserite le buone pratiche della scuola.

Subscribe to this RSS feed
Закажите недорогой анализ воды